Genitori, stress ed emozioni negative: l’importanza del “lasciare andare”

C’è qualcosa che vuoi cambiare nella tua vita di genitore?
Proprio non riesci a gestire la tua reazione alle situazioni di stress, rabbia, dolore quando ti relazioni con tuo figlio?
Vorresti superare la fase in cui rabbia, tristezza e sconforto prendono il sopravvento?
FAI, ADESSO, qualcosa di DIVERSO.
Per prima cosa LASCIA ANDARE.
E non mi riferisco al comportamento di tuo figlio o alla causa scatenante del tuo stato d’animo.
LASCIA ANDARE dolore, paura, rabbia, tristezza, insoddisfazione, senso di colpa… LASCIA ANDARE il tuo malessere.
E, prima di lasciarlo volare via, prima che si dissolva, rifletti su cosa ti ha potuto donare rispondendo alle domande:
– Cosa mi ha voluto insegnare questa situazione / emozione / sensazione?
– Cosa si nasconde dietro il modo in cui l’ho affrontata?
Perché ogni cosa, anche la più impegnativa, porta con sé un recondito valore positivo.
In questo modo renderai diversa e sì, migliore, la tua vita attuale di genitore.
Anche quando nulla sembra funzionare, quando non ci sembra possibile una via d’uscita, la Mindfulness ci dona l’opportunità di vedere da una nuova prospettiva -non giudicante- pensieri, emozioni e sensazioni che abitano la nostra mente.
Ognuno di noi può allenarsi ad osservare, accettare e LASCIARE ANDARE tutto ciò che non serve.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *