“Mindful monday”: camminare nei boschi

I nostri sensi spesso possono aiutarci a trovare o ritrovare la pace interiore, o anche solo un momento tutto per noi, per ascoltarci, centrarci e tornare più concentrati e attivi che mai.

E possono addirittura migliorare l’autostima.

Perché se stiamo meglio con noi stessi, viviamo meglio anche con gli altri (figli compresi)!

Io personalmente riesco ad ascoltare davvero con estrema attenzione i miei sensi quando torno al paese natio del mio compagno, ai piedi delle montagne.

Lontana dalla frenesia della città, mi posso godere finalmente del tempo per me stessa a contatto con la natura, assaporando tutti i benefici annessi per il mio benessere psico-fisico.

Qui i sentieri isolati e i tratti di bosco non mancano ed addentrarsi a piccoli passi tra gli alberi e il fogliame, soprattutto in autunno, sono per me attimi di pura magia, di nutrimento per la mente.

Che io sia sola o in compagnia del mio compagno, riesco in entrambi i casi a praticare la Mindfulness e riconnettermi al momento presente, soffermandomi con il pensiero solo a quello che vedo, ascolto, odoro in quel momento.

Mi piace il fatto che non occorrano abbigliamento e abilità particolari poiché questo rende la pratica accessibile a tutti.

Solitamente, questi sono i passi che seguo quando scelgo di dedicarmi una pausa per camminare nel bosco, azioni che mi fanno tornare a casa più serena e sicura di me stessa e che, data l’estrema semplicità, puoi fare anche tu. E se proprio non riesci a raggiungere la montagna, il parco sotto casa può essere un buon sostituto.

#1  RALLENTA

Rallenta il ritmo della tua camminata.

Quante volte senza nemmeno rendercene conto ci ritroviamo a camminare come se stessimo quasi correndo, anche quando potremmo prendercela comoda?

Magari è il tuo modo di camminare e ti viene veramente naturale. Beh, per una volta concentrati sulle tue gambe e rallenta il ritmo della tua camminata. Puoi farlo diminuendo anche il ritmo del respiro, inspirando contando mentalmente fino a tre ed espirando contando mentalmente fino a sei. Respira a pieni polmoni ricordandoti di dilatare anche il diaframma. Lascia andare ansie e preoccupazioni e continua a camminare e respirare consapevolmente.

#2  AFFINA I SENSI

Goditi il paesaggio: riempiti gli occhi dei colori e delle forme del fogliame, ascolta i rumori vicini, dei tuoi piedi che calpestano il suolo, e quelli in lontananza, magari di qualche animale selvatico, annusa gli odori degli alberi o della pioggia. Insomma, affina i sensi.

#3  SCRIVI

Ora è il momento di andare oltre e di lasciarti ispirare da ciò che i tuoi sensi catturano.

Il rumore di un ruscello? L’odore della pioggia? Il rumore delle foglie che cadono o del vento tra le fronde degli alberi?

Prendi carta e penna e… scrivi.

Riportare nero su bianco tutto ciò che hai visto e sentito, con relative sensazioni ed emozioni provate, ti dà la possibilità di poterli conservare e portare sempre con te, per consultarli in ogni momento e farti avvolgere dalla pace di quegli attimi.

Per rendere tutto più tangibile, voglio condividere con te un mio breve scritto scaturito dopo una camminata tra i boschi e augurarti buon #MindfulMonday!

 

Qui il sole sembra infischiarsene del calendario, lui scotta e riscalda mentre le foglie continuano a cadere.

Non si perde d’animo, lui.

Il rumore della città non è contemplato in questa strana dimensione.

Lo stress non trova spazio qui, sente che deve andarsene, a testa bassa.

Ed io col naso all’insù, vago girando su me stessa, senza meta, calpestando il nero, il marrone, il giallo ocra, il rosso.

Non ho bisogno di nient’altro qui.

Sono sola e mi basto.

E’ tempo di stare in silenzio. Ad ascoltare, ad ascoltarmi.

D’un tratto sento un’esplosione.

Non è reale.

Non c’è nulla intorno a me che faccia presagire una deflagrazione. 

Sono io.

Sono io che riemergo e porto con me una nuova energia che non riesco a contenere.

Esplode dai miei occhi, dalle mie orecchie, dalla mia bocca.

Respiro.

Respiro ancora.

Sono viva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *